Chiesa di San Lorenzo di Orco

La chiesa di un “castrum” medievale

La chiesa medievale di San Lorenzo a Orco, citata nei documenti per la prima volta nel 1195, è collocata su una piccola altura  nell’entroterra finalese dove sorgeva il “castrum Orche”, cioè il castello di Orco (vedi scheda), ricordato in un diploma dell’imperatore Federico I di Svevia del 1162.

La chiesa subì varie trasformazioni e nel XV secolo fu eretto il piccolo campanile in pietre e mattoni, che si staglia sulle pareti rocciose di Pietra di Finale che costituiscono lo scenario naturale di questo sito ricco di storia.

APPROFONDIMENTI – Chiesa di San Lorenzo di Orco

La chiesa medievale di San Lorenzo di Orco nacque in forme romaniche sull’altura dove sorgeva il castello di Orco (vedi scheda), menzionato come il “castrum Orchae” in un diploma dell’imperatore Federico I di Svevia del 1162. Le prime notizie riguardanti la chiesa risalgono al 1195, quando il marchese Enrico II Del Carretto per la redenzione dei suoi peccati le donò le decime sulle vigne, sui mulini e sugli edifici per la produzione di canapa posti nel fondovalle di Feglino.

Alla chiesa romanica apparteneva la monofora a forma di croce, ricavata in un singolo blocco di pietra, riutilizzata nella facciata della successiva chiesa tardo-medievale.

Nel XV secolo la chiesa fu ricostruita riutilizzando elementi dell’edificio precedente. Essa era dotata di un’abside poligonale direttamente costruita sul dirupo di roccia. Sul fianco sinistro fu inoltre eretto il piccolo campanile con archetti, cornici e colonnine delle bifore in laterizi.

Sulla parete di destra della navata alla fine del XV secolo fu dipinta una serie di affreschi devozionali con immagini della Vergine col Bambino, di santi e un San Giorgio in atto di uccidere il drago, commissionato da Bartolomeo Fresia.

La volta interna dell’abside fu decorata intorno al 1571 con affreschi raffiguranti il Padre Eterno tra i quattro evangelisti dipinti nelle lunette.

Nel 1674 il titolo di parrocchiale fu trasferito nella chiesa dedicata a Nostra Signora delle Grazie da poco tempo costruita in località Colletta, in seguito intitolata a San Lorenzo. L’antica chiesa, ormai chiamata come il San Lorenzino, mantenne comunque il suo ruolo nella devozione della popolazione locale.

COME ARRIVARE

CHIESA DI SAN LORENZO DI ORCO

Come raggiungere il Sito

La chiesa è raggiungibile a piedi attraverso un breve sentiero facilmente percorribile, partendo dallo spiazzo contiguo al punto ricettivo lungo la strada per Orco dove può essere lasciata la vettura.

Info

Orario di Visita

Calendario delle visite

RIMANI AGGIORNATO

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

    Leggi l'Informativa sul Trattamento dei Dati Personali

RIMANI IN CONTATTO

CONTATTACI ORA

    Leggi l'Informativa sul Trattamento dei Dati Personali

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

X