Chiesa di San Sebastiano
1490 circa

Una chiesa rinascimentale fondata dai marchesi del Finale

La chiesa di San Sebastiano costituisce uno dei più significativi esempi di architettura rinascimentale nel Finale. Alla semplicità degli esterni si contrappone una ricca e variata decorazione scultorea dei capitelli e delle chiavi di volta delle navate.

La sua fondazione è strettamente legata alla devozione dei marchesi Del Carretto. Sul classicheggiante portale cinquecentesco in Pietra di Finale compare lo stemma di Carlo Domenico Del Carretto, il cardinale del Finale al tempo di papa Giulio II.

APPROFONDIMENTI – Chiesa di San Sebastiano

La chiesa di San Sebastiano fu fondata intorno al 1490 dai Del Carretto ai piedi della pendice occidentale della dorsale di Perti, in prossimità del fondovalle del Pora. In questo punto si estendeva un ampio possesso dei marchesi noto come il “Prato del Signore”.

La semplice facciata “a capanna” della chiesa è scandita da due allungate lesene verticali, che introducono la divisione interna in navate. Anche la sequenza di archetti intrecciati e le grandi finestre circolari a “oculo” aperte in facciata, con una cornice in laterizi, costituiscono un motivo decorativo tipicamente lombardo, elemento decorativo che si ritrova anche nella vicina chiesa di NS di Loreto a Perti Alta.

Lo spazio interno è ripartito su tre navate, che terminano in un’abside centrale poligonale e due cappelle laterali. Per questa chiesa possono essere chiaramente individuate due fasi di costruzione distinte. L’abside è infatti caratterizzata da archi a sesto acuto, con volte “a ombrello”, scandite da pesanti costoloni tipicamente tardo-gotici, che terminano in una chiave di volta decorata da un “Agnus Dei”. Mentre nelle navate furono adottati archi a tutto sesto, che creano un edificio “a sala”, nel quale la tradizione goticheggiante nell’impianto dei pilastri viene superata in forme ormai pienamente rinascimentali, in piena rottura con la tradizione locale.

Si creò quindi una particolare commistione, tipica dell’architettura finalese del periodo, nella quale la tradizione medievale si addolcisce con influenze rinascimentali. Peraltro, dalla fusione delle due componenti architettoniche nacque un ambiente molto suggestivo conservatosi nel suo aspetto originario. Esso è impreziosito da un ricco ed estremamente variato repertorio di arredi scultorei in Pietra di Finale, realizzati da diverse maestranze.

Nelle chiavi di volta e nei capitelli, che sostengono le volte delle navate, si ritrovano motivi decorativi sospesi tra la tradizione tardo-gotica (come nel caso dell’immagine del profeta Daniele), simboli religiosi (l’“Agnus Dei” o il trigramma IHS di San Bernardino) o naturalistici con elementi vegetali e floreali. Prevalgono peraltro i richiami alla famiglia marchionale, con vari tipi di scudi araldici, compreso quello con cappello vescovile riconducibile a Carlo Domenico Del Carretto. In alcuni casi, accanto al repertorio medievale si sviluppa un linguaggio rinascimentale, che si coglie nella testa di cherubino e soprattutto nell’immagine del viso fogliato. Esso appartiene ad un linguaggio colto umanistico, che fa riferimento al rapporto mitologico tra uomo e natura.

A Carlo Domenico Del Carretto, divenuto cardinale nel 1505, si deve anche il classicheggiante portale principale in Pietra di Finale (1510 circa).

All’interno, un affresco devozionale datato al 1493 raffigura il beato Damiano Fulcheri da Perti nell’atto di predicare dal pulpito.

COME ARRIVARE

CHIESA SAN SEBASTIANO PERTI

Come raggiungere il Sito

La chiesa è raggiungibile con bike o vettura seguendo la strada provinciale per Calice Ligure.

Visita

Il sito è visitabile nell’ambito del progetto di “Archeotrekking Finale” promosso dal Museo Archeologico del Finale e dalla Cooperativa Guide “Finale Natura”

La visita al sito rientra nel progetto “Open door Open art” promosso dal MUDIF.

Info

Museo Archeologico del Finale

www.museoarcheofinale.it

e-mail: info@museoarcheofinale.it

tel: +39.019.690020

Orario di Visita

06/07/2019: ore 17.00

03/08/2019: ore 17.00

07/09/2019: ore 16.00

 

Calendario delle visite

Visite guidate

Visite per gruppi su prenotazione

GALLERIA

RIMANI AGGIORNATO

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

    Leggi l'Informativa sul Trattamento dei Dati Personali

RIMANI IN CONTATTO

CONTATTACI ORA

    Leggi l'Informativa sul Trattamento dei Dati Personali

X