Il fundus romano di Isasco

Isasco

3 km dall’abitato di Varigotti, salendo per Strada di Isasco si incontra l’omonima località, abitata fin dall’antichità. Sede di un fundus romano risalente al I secolo d.C., era un piccolo centro rurale, favorito dalla conformazione pianeggiante e dalla presenza di numerose sorgenti. Si rivelò già in epoca romana terra fertile destinata pertanto ad insediamenti agricoli.

Nel 1952-53 durante i lavori di costruzione della strada di collegamento con le Manie venne scoperta una necropoli di età imperiale, costituita da una quarantina di tombe. Attualmente sono rimasti ormai coperti dalla vegetazione gli scavi condotti per il prelievo durante gli studi dei reperti archeologi. La necropoli era disposta lungo un percorso stradale secondario che collegava l’abitato antico sia con la costa, sia con la direttrice principale costituita dalla via Iulia Augusta, il cui tracciato si trova più all’interno nella Val Ponci.

Da Scoprire a Isasco

COME ARRIVARE

Isasco

Come raggiungere il Sito

Finalborgo può essere raggiunta dagli svincoli dell’autostrada A10 di Feglino (solo per le provenienze da Genova, Torino o Milano) e di Finale Ligure (per tutte le provenienze). È collegato da un servizio di autobus di linea alla stazione ferroviaria di Finalmarina.

Visita

Per la vista ai vari monumenti si possono consultare le consultare le singole schede e il sito del Museo Archeologico del Finale.

Info

GALLERIA

RIMANI AGGIORNATO

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

    Leggi l'Informativa sul Trattamento dei Dati Personali

RIMANI IN CONTATTO

CONTATTACI ORA

    Leggi l'Informativa sul Trattamento dei Dati Personali

X