Calice Ligure tra agricoltura ed arte

Calice Ligure

Il nucleo principale di Calice è posto nella piana di fondovalle del torrente Pora. I terreni sono coltivati con frutteti, vigne, ulivi ed orti. L’attività agricola si giova di una rete di canali storici (bealere) ancora funzionante: la bealera chiamata “Beo del Follo” oggi fornisce energia per il riscaldamento della nuova scuola sotto alla cappella di S. Libera. Oltre che irrigare i campi, le bealere facevano funzionare i mulini delle segherie e vi erano ricavati diversi lavatoi. Le colline circostanti, con le frazioni Carbuta ed Eze, formano un “calice” intorno al capoluogo. Il territorio comprende Pian dei Corsi (1029m), meta dei bikers.

Nel 1964 il celebre pittore e scultore Emilio Scanavino si trasferì a Calice Ligure e qui formò una colonia di artisti internazionali, galleristi e critici d’arte. La “Casa del Console”, palazzo signorile ottocentesco e recentemente restaurato, è sede di un Museo di arte contemporanea. Poco distante, la chiesa parrocchiale barocca di S. Nicolò.

Da Scoprire a Calice Ligure

COME ARRIVARE

Calice Ligure

Come raggiungere il Sito

Finalborgo può essere raggiunta dagli svincoli dell’autostrada A10 di Feglino (solo per le provenienze da Genova, Torino o Milano) e di Finale Ligure (per tutte le provenienze). È collegato da un servizio di autobus di linea alla stazione ferroviaria di Finalmarina.

Visita

Per la vista ai vari monumenti si possono consultare le consultare le singole schede e il sito del Museo Archeologico del Finale.

Info

GALLERIA

RIMANI AGGIORNATO

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

    Leggi l'Informativa sul Trattamento dei Dati Personali

RIMANI IN CONTATTO

CONTATTACI ORA

    Leggi l'Informativa sul Trattamento dei Dati Personali

X