Palazzo de Raymondi

Una dimora nobiliare di Finalmarina legata ai Savoia

A Finalmarina, il palazzo appartenente ai conti De Raymondi in Via Ghiglieri, fornisce un esempio di dimora aristocratica tra Sette- e Ottocento.

Nel palazzo furono ospitati a più riprese regnanti sabaudi: nel 1835 e 1842 vi soggiornò la regina Maria Cristina, moglie di re Carlo Felice, mentre nel 1836 fu la volta di re Carlo Alberto, quando nel suo viaggio verso Nizza si fermò a Finale e diede inizio ai lavori per l’apertura della galleria della Caprazoppa, destinata a consentire il passaggio della nuova strada litoranea.

APPROFONDIMENTI – Palazzo De Raymondi

La facciata principale del palazzo presenta un grande portale sormontato dallo stemma di famiglia, da cui pende il collare dell’ordine di San Maurizio, la più prestigiosa onorificenza concessa dai Savoia.

Sul fianco meridionale, si apre invece una loggia ottocentesca, contigua alla cappella privata del palazzo, eretta su un porticato a piano terreno, anch’esso sorretto da colonne in Pietra di Finale.

COME ARRIVARE

PALAZZO DE RAYMONDI

Come raggiungere il Sito

Finalmarina, che può essere raggiunta dagli svincoli dell’autostrada A10 di Feglino (solo per le provenienze da Genova, Torino o Milano) e di Finale Ligure (per tutte le provenienze), oppure percorrendo la SS 1, Via Aurelia.

Visita

Il palazzo è di proprietà privata e non è visitabile.

Info

Chiuso

Orario di Visita

Calendario delle visite

RIMANI AGGIORNATO

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

    Leggi l'Informativa sul Trattamento dei Dati Personali

RIMANI IN CONTATTO

CONTATTACI ORA

    Leggi l'Informativa sul Trattamento dei Dati Personali

X