Castello di Sant’Antonino

Un insediamento fortificato nella Liguria bizantina

Il castello di Sant’Antonino è collocato su una ripida altura  dell’entroterra del Finale, tra la Valle dell’Aquila a est e quella di Perti a ovest.

Questo rilievo era già stato sede di un importante insediamento abitativo datato tra l’avanzata Età del Bronzo medio e quella del Bronzo finale (tra il XIV e il X secolo a.C. circa).

Nella seconda metà del VI secolo d.C., durante la dominazione bizantina della Liguria, sulla pendice occidentale dell’altura fu costruita una prima cinta con la porta d’ingresso al castello, un camminamento di ronda sorretto da archi in muratura e una grande torre quadrata a più piani, nella quale si aprivano delle particolari finestre costituite da monofore con risega interna o “a fungo”, tipiche di questo periodo.

APPROFONDIMENTI – Castello di Sant’Antonino

Tra la fine del VI e gli inizi del VII secolo le difese del castello furono completate con due lunghe cortine murarie, che si sviluppavano lungo la dorsale del rilievo. Esse erano intervallate da torri rettangolari.

Non erano invece presenti strutture murarie sul lato orientale, dove le alte falesie di Pietra di Finale costituivano una difesa naturale.

Le campagne di scavo condotte tra il 1982 e il 1998 dal Museo Archeologico del Finale hanno confermato l’importanza del castrum di Sant’Antonino nel sistema difensivo bizantino in Liguria dopo l’invasione dei Longobardi nel 568 e la loro rapida occupazione dell’Italia settentrionale.

Questo insediamento fortificato riceveva merci dall’intero Mediterraneo ed in particolare dalla Tunisia, dalla Spagna e dal Medioriente. Dalle regione alpina (Val d’Aosta e Alpi centrali) provenivano recipienti in pietra ollare destinati alla cottura di cibi. I principali reperti provenienti da questi scavi sono esposti presso il Museo Archeologico del Finale a Finalborgo.

Nell’XI secolo sulla sommità dell’altura fu costruita la chiesa romanica di sant’Antonino.

Il castello è nominato come il castrum di Perti in un diploma dell’imperatore Federico I di Svevia del 1162.

COME ARRIVARE

CASTELLO DI SANT’ANTONINO

Come raggiungere il Sito

Il castello posto sulla sommità dell’altura di sant’Antonino è raggiungibile esclusivamente a piedi percorrendo il ripido e suggestivo sentiero che parte dalla Valle di Perti tra le case un tempo appartenenti alla famiglia Massaferro.

Info

Sono previste periodiche escursioni guidate al castello bizantino e alla chiesa nell’ambito del progetto “Landscape, Nature and Archeotrekking”.

Orario di Visita

Calendario delle visite

RIMANI AGGIORNATO

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

    Leggi l'Informativa sul Trattamento dei Dati Personali

RIMANI IN CONTATTO

CONTATTACI ORA

    Leggi l'Informativa sul Trattamento dei Dati Personali

X