Torre di Caprazzoppa

La torre proiettata sul mare

Sulla dorsale della Caprazoppa, proiettata sul mare, nel periodo spagnolo fu costruita una torre di avvistamento a picco sulla sottostante scogliera.

Essa rientrava in un sistema di avvistamento litoraneo realizzato anche in funzione delle frequenti incursioni barbaresche, che a partire dal XVI secolo infestarono le coste mediterranee terrorizzando le popolazioni.

APPROFONDIMENTI – Torre di Caprazoppa

Un decreto del 10 maggio 1608, emesso dal primo governatore spagnolo del Finale don Pedro de Toledo y Anaya, ordinava la costruzione della torre, che controllava tutto l’arco del litorale ligure da Capo Mele a Capo Noli.

La torre a base quadrata si sviluppa in altezza su due piani. Essa presenta due garitte sospese, poste negli angoli di sud-est e nord-ovest, e un ingresso sopraelevato a due metri di altezza protetto da una caditoria.

L’interno è occupato da una singola stanza coperta a volta, dalla quale si accedeva al terrazzo superiore delimitato da un alto parapetto.

COME ARRIVARE

TORRE DI CAPRAZOPPA

Come raggiungere il Sito

La torre è raggiungibile percorrendo il tortuoso sentiero della cosiddetta “strada napoleonica”, che attraverso la Caprazoppa collega Finale a Borgio e Verezzi.

Info

Chiuso

Orario di Visita

Calendario delle visite

GALLERIA

RIMANI AGGIORNATO

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

    Leggi l'Informativa sul Trattamento dei Dati Personali

RIMANI IN CONTATTO

CONTATTACI ORA

    Leggi l'Informativa sul Trattamento dei Dati Personali

X